Alberigo Chicco Evani - Una Scuola per Mirandola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Alberigo Chicco Evani

Campioni nello Sport e nella Vita

ALBERIGO (CHICCO) EVANI


I doverosi ringraziamenti


Il Comitato Direttivo è orgoglioso di ringraziare Alberigo Evani (nella foto, in compagnia con il Coordinatore dell'Associazione, Ing. Rocco Imperatore), attuale allenatore dell'Italia Under-19, ex calciatore del Milan di Arrigo Sacchi, per il prezioso supporto al progetto "Una Scuola per Mirandola".


Incontro con L'associazione


Attualmente allenatore
ITALIA UNDER 19


La Carriera


Alberigo Evani (Massa, 1º gennaio 1963) è selezionatore dell'Italia Under-18 e dell'Italia Under-19. È soprannominato Bubu per una sua somiglianza con l'omonimo personaggio dei cartoni animati della Hanna-Barbera.

Cresciuto nel settore giovanile del Milan, dove è arrivato a 14 anni, ha debuttato come terzino sinistro l'11 ottobre 1981 nella partita contro il Bologna in Serie A, anche se nella precedente stagione aveva già disputato in rossonero una partita in Serie B. Fra i cadetti, nel 1982-1983, disputa 35 partite. In seguito è sempre stato titolare della squadra, anche se ha modificato il suo ruolo da terzino a centrocampista di fascia sinistra con l'arrivo dell'allenatore Arrigo Sacchi e con l'esordio nel suo precedente ruolo di Paolo Maldini.
Vinse lo scudetto del 1987-1988 e le due successive Coppe dei Campioni (1989 e 1990), nonché due Coppe Intercontinentali, sulle quali ha posto il proprio sigillo: infatti nella prima, ha segnato su punizione il gol decisivo contro i colombiani dell'Atlético Nacional di Medellín all'ultimo minuto dei tempi supplementari. Con l'avvento di Fabio Capello sulla panchina del Milan si è adattato anche a giocare in posizione centrale di centrocampo, vincendo altri due scudetti, nel 1991-1992 e nel 1992-1993. Nel 1993 è passato alla Sampdoria, dove è rimasto quattro stagioni, e ha poi chiuso la carriera nel 1997-1998 vestendo da settembre a dicembre la maglia della Reggiana in Serie B e poi, fino al mese di maggio del 1998, quella della Carrarese in Serie C1.

Arrigo Sacchi lo ha voluto anche in Nazionale con la quale ha esordito il 21 dicembre 1991 nella gara contro Cipro, partita terminata con il punteggio di 2-0.
Ha giocato anche i Mondiali del 1994, arrivando secondo, vicecampione del Mondo con l'Italia, e disputando 2 partite. Oltre al primo tempo della gara con l'Irlanda, ha giocato i supplementari della finale che culminerà con i calci di rigore. Ne ha tirato uno e l'ha realizzato, tuttavia risulterà inutile nel risultato finale, che vedrà vincitore il Brasile.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu